home page home page
news_page team page
video_page dovesiamo_page
fotogallery_page team page
Facebook
Twitter
opt01

Commemorazione 50° anniversario della morte del Capitano Giovanni Zanelli

Il 10 novembre 1963 l'elicottero, impegnato nei sopralluoghi per verificare i danni post catastrofe, condotto dal Capitano pilota Giovanni Zanelli e con a bordo i due tecnici Bruno Conforto e Filippo Falini, a causa di una teleferica non segnalata precipitò sul passo Sant'Osvaldo al confine tra Erto e Casso e Cimolais. Dopo anni di oblio Mauro Corona volle ricordare questo sacrificio scrivendo il racconto "Tre eroi dimenticati": presso il luogo dove il velivolo era precipitato scolpì una croce e portò alcuni pezzi dell'elicottero trovati nei dintorni, e da allora quel luogo è conosciuto come "la radura del Capitano".

In occasione del 40° anniversario del Vajont l'amministrazione di Erto e Casso per ricordare quel sacrificio pubblicò un libro intitolato "Un destino nel volo" che raccoglieva il racconto di Mauro Corona "Tre eroi dimenticati" e la storia della vita avventurosa del Capitano Zanelli scritta dal figlio Luciano.

In occasione del 50° anniversario viene pubblicata una seconda edizione del libro "Un destino nel volo" riveduta e ampliata, che sarà presentata  domenica 10 novembre 2013 alle ore 9.30 presso il Centro Visite del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane di Erto e Casso. A seguire, alle ore 11.00, si svolgerà una S. Messa presso la chiesa di Passo S. Osvaldo.

 

 

 







[ Indietro ]
credits